Come scegliere una piattaforma di lavoro aerea

Con i termini piattaforma aerea, piattaforma di lavoro aerea, piattaforma di sollevamento e piattaforma elevatrice si intende un’attrezzatura che permette di svolgere vari tipi di lavori in altezza in modo sicuro, riducendo cioè al minimo il rischio di cadute.

Esistono diversi modelli tra cui scegliere, a seconda delle caratteristiche del lavoro da svolgere e della posizione. Per effettuare la nostra scelta, terremo in considerazione, ad esempio, l’altezza alla quale sarà necessario lavorare, se l’area di lavoro è di facile o difficile accesso, se il lavoro andrà svolto all’aperto o in un ambiente chiuso e le dimensioni e il peso del carico, oltre ad altri fattori ancora.

Le piattaforme di lavoro aeree sono utilizzate nei cantieri, nelle operazioni di logistica, per i servizi di manutenzione nelle fabbriche, per i lavori di manutenzione urbana e in molti altri settori.

Piattaforme elevatrici: vedi prodotti

  • Quali sono i criteri di scelta di una piattaforma aerea?

    Piattaforma elevatrice a forbice HAULOTTE

    Piattaforma elevatrice a forbice HAULOTTE

    Esistono diversi modelli di piattaforme aeree. Inizia con l’individuare la configurazione più adatta all’uso previsto e poi, all’interno di quella categoria, un modello con le dimensioni e la capacità di carico richieste. Questi sono i criteri da considerare:

    • Il posto di lavoro: è l’ambiente in cui opererà. La scelta del tipo di piattaforma dipende principalmente dal fatto che il lavoro si debba svolgere all’esterno o all’interno di un edificio. Inoltre, terremo conto del tipo di superficie o terreno su cui la piattaforma verrà utilizzata (uniforme, stabile, fangoso, terreno sciolto, ecc.).
    • Altezza di lavoro: è il criterio più importante e anche il più facile da definire, in quanto corrisponde all’altezza da raggiungere per effettuare gli interventi. Questo criterio influenza direttamente la scelta del tipo di meccanismo di sollevamento o del modello da selezionare all’interno di una categoria di piattaforme.
    • Capacità di carico: è determinata dal numero di lavoratori e dal peso del materiale che la piattaforma deve sollevare.
    • Locomozione: ci sono diverse opzioni per spostare le piattaforme. La scelta deve tenere conto delle caratteristiche dello spazio in cui le piattaforme si muoveranno e della frequenza dei movimenti durante un intervento. Le piattaforme semoventi facilitano gli spostamenti durante l’intervento. Le versioni su ruote sono più adatte a lavorare in ambienti chiusi, mentre le versioni cingolate sono più adatte all’uso in ambienti esterni. Le piattaforme elevatrici trainabili sono più semplici ed economiche, ma è necessario un trattore per spostarle. Le piattaforme montate su veicoli sono utilizzate soprattutto per lavorare su strade pubbliche.
    • Dimensioni: le dimensioni della piattaforma devono essere prese in considerazione per evitare problemi durante il suo utilizzo. Le piattaforme con montante verticale sono le più compatte e quindi più adatte a lavorare in aree di difficile accesso e in spazi ridotti.
    • Accesso laterale: l’accesso laterale corrisponde alla possibilità di spostare la piattaforma orizzontalmente rispetto alla base. Le piattaforme aeree a forbice non offrono uno sbraccio laterale, cioè possono andare solo verso l’alto e verso il basso, a differenza delle piattaforme articolate e telescopiche, che possono essere spostate orizzontalmente, rendendo possibile raggiungere punti alti di difficile accesso. Queste ultime due configurazioni sono particolarmente utili per aggirare ostacoli, come rami o fili elettrici, o quando non è possibile posizionare il veicolo (la base della piattaforma) esattamente sotto l’area su cui intervenire.
  • Quali sono i diversi tipi di piattaforma aeree?

    Piattaforma elevatrice articolata GENIE

    Piattaforma elevatrice articolata GENIE

    Esistono diverse configurazioni di piattaforme aeree.

    • Navetta per manutenzione aerea

    Le navette per manutenzione aerea sono costituite solo da una piattaforma con un parapetto e sono sprovviste di meccanismo di sollevamento. Sono destinate a essere montate su attrezzature di sollevamento come gru e carrelli elevatori.

    È il tipo di piattaforma più economico sul mercato, con un costo compreso tra 400 e 2.000 euro.

    Conosciuta anche come piattaforma a braccio articolato consiste in una piattaforma montata all’estremità di un braccio (o barra) dotato di uno o più snodi. Questa configurazione offre una grande libertà di movimento, in quanto permette di aggirare facilmente gli ostacoli per raggiungere le aree più difficili da raggiungere.

    Le piattaforme articolate possono raggiungere altezze di lavoro fino a 40 metri.

    Si tratta di una piattaforma montata su un braccio telescopico che permette un movimento in linea retta. Rispetto ad altri tipi di piattaforme di sollevamento, le piattaforme telescopiche offrono una portata maggiore sia in orizzontale che in verticale. Alcuni modelli sono dotati anche di un braccio a pendolo (jib), che facilita l’avvicinamento all’area di lavoro da varie angolazioni, soprattutto quando non è possibile posizionare la base della piattaforma direttamente sotto l’area in cui si deve intervenire.

    Le piattaforme telescopiche possono raggiungere altezze di lavoro fino a 55 metri.

    Conosciuto anche come ascensore a pantografo, consiste in una piattaforma che si alza e si abbassa grazie a un cosiddetto meccanismo a forbice, ovvero un sistema idraulico di strutture incrociate unite tra loro. Il sollevatore a forbice ha una capacità di sollevamento fino a 1.000 kg, molto superiore a quella di altri tipi di sollevatori, che in media è di 200 kg.

    Le piattaforme a forbice possono raggiungere altezze di lavoro fino a 20 metri.

    È adatta per i lavori in casa che non richiedono un lungo sbraccio laterale. La sua configurazione è ideale per svolgere lavori in spazi ristretti e di difficile accesso.

    Le piattaforme a montante verticale possono raggiungere altezze di lavoro fino a 12 metri.

    Dotata di piedini stabilizzatori, questa piattaforma è ideale per lavorare in altezza su terreni scoscesi.

    Esistono due configurazioni di questo tipo di piattaforma: la piattaforma articolata con braccio multidirezionale e la piattaforma telescopica con braccio telescopico.

    Le piattaforme ragno possono raggiungere altezze di lavoro fino a 30 metri.

    • Piattaforma elevatrice montata su veicolo

    Si tratta di una piattaforma di sollevamento montata su un veicolo motorizzato pesante o leggero, come ad esempio un camion, un furgone o un trattore. Il sistema di sollevamento può essere telescopico, articolato o a forbice.

    Le piattaforme montate su veicoli leggeri permettono di lavorare ad altezze comprese tra 10 e 27 metri.

    Le piattaforme autocarrate offrono una capacità di sollevamento fino a 70 metri.

    • Piattaforma sospesa

    Si tratta di una piattaforma di lavoro sospesa tramite cavi e argani. A differenza dei modelli presentati in precedenza, le piattaforme sospese non operano da terra, ma da un punto elevato, come il tetto di un edificio, consentendo così di lavorare ad altezze superiori ai 100 metri. Le piattaforme sospese possono essere installate in modo temporaneo o permanente, ad esempio per effettuare la manutenzione periodica degli edifici.

  • Piattaforma elevatrice elettrica, diesel o ibrida?

    Piattaforma elevatrice diesel HINOWA

    Piattaforma elevatrice diesel HINOWA

    Le piattaforme elevatrici possono essere alimentate da motori elettrici, diesel o ibridi. La scelta dipende principalmente dal tipo di spazi in cui l’apparecchiatura verrà utilizzata.

    Piattaforme articolate elettriche

    Le sponde montacarichi elettriche funzionano a batterie o, a volte, con un collegamento alla rete elettrica e sono utilizzate principalmente per lavorare in spazi chiusi.

    Vantaggi

    • Non ci sono fumi di scarico, quindi non c’è un peggioramento della qualità dell’aria;
    • Funzionamento silenzioso.

    Svantaggi

    • Autonomia limitata dalla capacità della batteria.

    Piattaforme articolate diesel

    Le piattaforme elevatrici a motore diesel sono ideali per i lavori all’aperto.

    Vantaggio

    • Autonomia illimitata, a seconda dell’accesso al carburante.

    Svantaggi

    • Emissioni di gas di scarico inquinanti e tossici (CO2);
    • Motore molto più rumoroso.

    Piattaforme articolate ibride

    Si tratta di un’opzione più recente, che combina un motore a combustione interna con un motore elettrico e delle batterie.

    Vantaggi

    • Versatilità: il motore diesel può essere utilizzato all’esterno e il sistema elettrico all’interno.

    Svantaggi

    • È una tecnologia più costosa delle due precedenti.
  • Piattaforma elevatrice manuale, trainabile, semovente o montata su veicolo?

    Piattaforma di sollevamento trainabile Niftylift

    Piattaforma di sollevamento trainabile Niftylift

    Piattaforme di sollevamento per la movimentazione manuale sono attrezzature compatte utilizzate in spazi commerciali e magazzini, dove offrono un’alternativa più sicura ed efficace all’uso di scale e scalette. Grazie alle loro dimensioni ridotte, possono essere spostati lungo i corridoi degli scaffali. Inoltre, dispongono di un sistema di sollevamento elettrico, che facilita lo spostamento dei carichi con un minore sforzo fisico da parte degli operatori.

    Le piattaforme elevatrici trainabili sono compatte e leggere e sono dotate di un unico motore che aziona il meccanismo di sollevamento della piattaforma. Possono essere facilmente trasportati da un veicolo aziendale da una sede all’altra.

    Le piattaforme di sollevamento semoventi
    sono dotate di ruote o cingoli e possono muoversi autonomamente. Pertanto, consentono di recarsi frequentemente sul posto.

    Piattaforme elevatrici per veicoli come suggerisce il nome, sono montati su un veicolo da trasporto (leggero o pesante). Sono ideali per lavori ripetitivi che richiedono spostamenti continui, come la manutenzione dell’illuminazione stradale.

GUIDE CORRELATE
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *