The online industrial exhibition

Come scegliere un dosatore?

I dosatori industriali si dividono in due categorie principali: i dosatori gravimetrici e quelli volumetrici.
Per scegliere un modello adatto alle vostre esigenze dovrete per prima cosa prendere in considerazione il prodotto da dosare, il suo livello di fluidità e la portata di cui avete bisogno. Il tipo di dosatore che fa al caso vostro non sarà lo stesso a seconda che dobbiate dosare un liquido più o meno viscoso, un prodotto pastoso, in polvere o in granuli.
Avete inoltre la possibilità di scegliere tra dosaggio ponderale (dosaggio a batch), dosaggio a flusso continuo o costante, dosaggio a flusso elevato, ecc.

Dosatori: consulta i prodotti

  • Quando utilizzare un dosatore volumetrico?

    della marca Tenco

    Il dosatore volumetrico permette di misurare con precisione il volume di un prodotto e di erogarlo, ad esempio, tramite una tramoggia.
    Questi dosatori possono essere utilizzati nell’agroalimentare, per il dosaggio di prodotti alimentari, come farine, polveri o frutta secca, nonché nell’industria per il dosaggio di materie plastiche in granuli o di colle.

    • Prodotti in polvere, granuli o ad altissima viscosità: i prodotti, contenuti in una tramoggia, vengono dosati per unità di tempo, ad esempio tramite una vite senza fine con velocità di rotazione regolabile.
    • Prodotti gelatinosi o liquidi: i prodotti vengono spinti da un pistone verso il contenitore da riempire.
  • Che tipo di dosatore volumetrico scegliere?

    della marca DOPAG

    La maggior parte dei dosatori volumetrici si divide in due categorie: dosatori a vite e a pistone.

    Come indicato dal loro nome, i dosatori volumetrici a vite sono dotati di una vite che serve sia a misurare il volume di prodotto che ad erogarlo ad ogni giro della vite stessa. Il vantaggio di questo tipo di dosatori è che il volume è lo stesso ad ogni rotazione della vite e la densità del prodotto è regolare.

    I dosatori volumetrici a vite possono essere suddivisi a loro volta in 3 categorie:

    • dosatori monovite, utilizzati principalmente per materiali a flusso libero;
    • dosatori a doppia vite, particolarmente indicati per il dosaggio di polveri, materiali granulari e in scaglie;
    • dosatori a tripla vite, utilizzati per il dosaggio di materiali ad altissima viscosità, come pigmenti e colle.

    I dosatori a pistone sono la soluzione migliore per paste e liquidi viscosi, ossia qualora il prodotto sia troppo denso per scendere senza essere spinto.

    Sono utilizzati in particolare per il dosaggio bicomponente, ad esempio per mescolare una resina e un catalizzatore.
    I dosatori a pistone non funzionano in maniera continua perché richiedono una fase di riempimento in aspirazione. Tale fase è seguita da una fase di scarico durante la quale il prodotto viene espulso in proporzione alla corsa del pistone.

    I dosatori a pistone si dividono in due categorie: i dosatori a pistone automatico e quelli a pistone meccanico.

    • I dosatori a pistone pneumatico sono relativamente economici, ma devono essere collegati ad una rete di aria compressa adeguata.
    • I dosatori a pistone meccanico, invece, sono azionati tramite un sistema a camme che permette di ottenere un dosaggio più preciso e costante rispetto a quello dei modelli a pistone pneumatico. Sono anche generalmente più robusti.
  • Quando utilizzare un dosatore gravimetrico?

    della marca Motan-Colortronic

    I dosatori gravimetrici consentono il dosaggio preciso dei vari componenti del prodotto finale. Il dosatore gravimetrico, o dosatore ponderale, verrà preso in considerazione come opzione qualora si abbia bisogno di un dosaggio ad alta precisione.
    Gli alimentatori gravimetrici sono utilizzati nell’industria alimentare, farmaceutica, chimica o delle materie plastiche.

    • Dosaggio di prodotti in polvere, in granuli o ad altissima viscosità: i prodotti sono stoccati in una tramoggia collegata ad una bilancia dinamica che misura continuamente il peso del prodotto.
    • Dosaggio di prodotti gelatinosi o liquidi: i prodotti vengono iniettati in una pompa collegata ad una bilancia di precisione che permette di misurare in maniera estremamente precisa la massa del prodotto erogato dal dosatore.

    I dosatori gravimetrici sono detti dosatori a perdita di peso se il prodotto viene pesato in entrata e a incremento di peso se invece viene pesato in uscita.

  • Che tipo di dosatore gravimetrico scegliere?

    • I dosatori gravimetrici a perdita di peso controllano continuamente il peso del prodotto in ingresso, in una tramoggia o in una pompa a pistone, nonché la portata del prodotto. In questo modo, questi dosatori garantiscono un dosaggio molto preciso. Il dosaggio del prodotto viene calcolato in base alla riduzione di peso nella tramoggia o nella pompa. Poiché la tramoggia/pompa viene riempita automaticamente quando il peso misurato scende fino a raggiungere una certa soglia, questi dispositivi sono in grado di realizzare un dosaggio continuo.
      I dosatori a perdita di peso sono utilizzati per il  dosaggio ponderale preciso di prodotti in polvere o granuli. Questo tipo di dosatori è ideale per applicazioni che richiedono il contenimento del prodotto: il prodotto, infatti, deve essere isolato dall’ambiente circostante per non interferire con il processo di pesatura.
    • Poiché pesano il prodotto in uscita, i dosatori gravimetrici a incremento di peso sono utilizzati per il dosaggio in batch di prodotti sfusi.
      I dosatori gravimetrici a incremento di peso possono essere abbinati a più dosatori volumetrici, ognuno dei quali erogherà una quantità definita di prodotto fino a raggiungimento del peso totale.
    • I dosatori gravimetrici a nastro, detti anche nastri pesatori, fanno parte dei dosatori a incremento di peso perché misurano continuamente il peso del prodotto depositato su una lunghezza definita di nastro trasportatore tramite un sensore di carico posizionato sotto il nastro stesso. Un sistema di controllo confronta continuamente il peso effettivo con il peso nominale per adattare la velocità del nastro e mantenere costante il flusso di prodotto in uscita dalla tramoggia.
      I nastri dosatori sono utilizzati principalmente per il dosaggio di materiali a flusso libero, come i prodotti in granuli o in polvere.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Guide correlate
No comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *