The online industrial exhibition

Come scegliere un escavatore?

L’escavatore, chiamato anche pala meccanica, scavatrice o escavatore idraulico, è una macchina costituita da un telaio, gommato o cingolato, sul quale poggia una torretta girevole nella quale a sua volta si trovano posto di guida, motore, sistemi idraulici e braccio mobile.

Il braccio degli escavatori imita approssimativamente i movimenti del braccio umano e consente di utilizzare diversi accessori e attrezzi. I più comuni tra questi accessori sono le benne, usate per realizzare le operazioni di scavo, ma esistono anche, ad esempio, pinze, griffe, forche, martelli idraulici ed altri accessori di demolizione. Questa sua versatilità fa sì che l’escavatore meccanico sia una macchina indispensabile per i lavori di sterro nei cantieri edili, le operazioni di movimentazione di prodotti sfusi, la demolizione, le attività forestali nonché estrattive in miniere e cave.

Escavatori: consultare i prodotti

  • Come scegliere un escavatore?

    Escavatore intermedio della marca HYDREMA: modello per strada e rotaia per applicazioni ferroviarie
    Escavatore intermedio della marca HYDREMA: modello per strada e rotaia per applicazioni ferroviarie

    Esistono due principali categorie di escavatori meccanici: gli escavatori gommati e gli escavatori cingolati. Poiché entrambi i modelli presentano vantaggi e inconvenienti, dovrete determinare quale sia il più adatto alle vostre esigenze. In seguito, dovrete stabilire se avete bisogno di un escavatore tradizionale o di un modello particolare.

    In termini di struttura non ci sono molte differenze tra i vari tipi di escavatori, persino da un costruttore all’altro. L’escavatore meccanico è una macchina polivalente e a seconda dell’attrezzo utilizzato sarà in grado di realizzare operazioni diverse. Esistono tuttavia alcune configurazioni destinate ad applicazioni specifiche, per esempio:

    • Gli escavatori da demolizione, dotati di un braccio più lungo in grado di raggiungere la vetta degli edifici nonché di una cabina solitamente protetta contro la caduta accidentale di materiali e inclinabile verso l’alto in maniera tale da consentire all’operatore di osservare la superficie su cui sta lavorando.
    • Gli escavatori senza sbalzo posteriore, capaci di ruotare intorno ad un asse senza sporgere rispetto alla superficie a terra della macchina e capaci quindi di lavorare in prossimità di muri e pareti senza correre il rischio di urtarle.
    • Gli escavatori ragno, dotati di “gambe” articolate che consentono di lavorare su terreni scoscesi o difficili.
    • Gli escavatori multifunzione, il cui braccio possiede articolazioni supplementari che consentono di aumentare la gamma di movimenti possibili e di conseguenza anche la versatilità della macchina.
    • Gli escavatori per strada e rotaia, capaci di spostarsi anche su reti ferroviarie; ed ancora i modelli anfibi per lavorare in aree acquitrinose; ecc.

    I principali criteri di scelta all’acquisto di un escavatore sono le sue dimensioni e la sua potenza. Le dimensioni della macchina dipendono dal peso in ordine di marcia (si parla ad esempio di escavatori di 10 tonnellate). La gamma di dimensioni disponibili è molto ampia e va da meno di una tonnellata per i modelli più piccoli a più di 100 tonnellate per gli escavatori utilizzati nelle miniere a cielo aperto.

    Per scegliere un modello adatto alle vostre esigenze, dovrete tenere in considerazione il fatto che un modello troppo piccolo potrebbe non essere in grado di realizzare certe operazioni e che un modello troppo grande potrebbe risultare troppo ingombrante e costoso.

    Il peso dell’escavatore dà un’idea globale delle dimensioni della macchina. Tuttavia, oltre al peso, è opportuno accertarsi che il braccio della scavatrice possa raggiungere la distanza di lavoro massima prevista. A questo proposito vi ricordiamo che la maggior parte dei fabbricanti mette a vostra disposizione della documentazione tecnica che illustra tramite grafici la cinematica del braccio e quindi anche l’altezza e la profondità massime che tale braccio può raggiungere.

    Un alto parametro importante è la potenza del motore, che alimenta soprattutto il gruppo idraulico il quale a sua volta fornisce la potenza al braccio e agli accessori che su di esso sono montati. La potenza del motore dipende dalle dimensioni della macchina, ma può variare: un motore più potente, difatti, permetterà di realizzare operazioni più complesse.

    Gli escavatori sono dotati di motori diesel, anche se negli ultimi anni sono apparsi sul mercato alcuni modelli a trazione ibrida diesel/elettrica dotati di sistema di recupero dell’energia. Queste macchine, di conseguenza, devono rispettare le norme anti-inquinamento in vigore nei Paesi in cui vengono utilizzati. Le principali norme in materia di lotta all’inquinamento sono la normativa americana Tier e la normativa europea Euro Stage.

    Dopo aver stabilito quali debbano essere le principali caratteristiche della macchina che vi apprestate ad acquistare, dovrete valutare altri fattori come l’ergonomia della postazione di guida, le attrezzature di comfort e di ausilio al lavoro e il livello sonoro della macchina.

    Principali criteri di scelta

    • Uso previsto
    • Dimensioni/Peso
    • Norma motore/Potenza
  • Perché scegliere uno escavatore cingolato?

    Escavatore cingolato della marca SANY
    Escavatore cingolato della marca SANY

    Se la macchina di cui avete bisogno, invece, non dovrà muoversi frequentemente in zone scoscese o su terreni mobili, vi consigliamo di optare per un escavatore cingolato. I cingoli, infatti, offrono un’eccellente capacità di trazione e una buona ripartizione della massa sulla totalità della superficie di contatto. La larghezza dei cingoli e la distanza tra i cingoli stessi favoriscono la stabilità della macchina. I cingoli larghi, inoltre, sono particolarmente adatti ai terreni estremamente mobili, come i terreni acquitrinosi, ma hanno tendenza a usurarsi più rapidamente su un terreno duro e abrasivo.

    Per contro, poiché la velocità di spostamento di un escavatore cingolato non supera i 5 km/h, questi modelli sono riservati ad applicazioni in cui l’escavatore non è costretto a spostarsi frequentemente o su distanze importanti.

    Gli escavatori cingolati sono gli escavatori di maggiori dimensioni e rappresentano la maggioranza dei modelli disponibili sul mercato. Queste macchine trovano impiego nelle miniere e possono raggiungere, in ordine di marcia, un peso di 980 tonnellate, nonché una potenza di 3.000 kW.

    Vantaggi e inconvenienti

    • Eccellente trazione su terreni mobili
    • Spostamenti lenti
  • Perché scegliere un escavatore gommato?

    Escavatore gommato della marca HITACHI
    Escavatore gommato della marca HITACHI

    L’escavatore gommato raggiunge una velocità di spostamento nettamente superiore (circa 35 km/h), ed è pertanto più adatto per le applicazioni in cui la macchina deve spostarsi molto. Inoltre, sebbene offrano una trazione meno potente rispetto ai cingoli a causa di una superficie di contatto inferiore, le ruote sono più adatte alle superfici dure, come, ad esempio, il calcestruzzo e l’asfalto.

    In ordine di marcia un escavatore gommato non supera le 130 tonnellate di peso e una potenza di 400 km.

    Vantaggi e inconvenienti

    • Buona mobilità (anche su suoli duri)
    • Trazione meno soddisfacente su terreni mobili
    • Spostamenti rapidi
  • Che dimensioni scegliere?

    Miniescavatore della marca YANMAR
    Miniescavatore della marca YANMAR

    In termini di dimensioni i costruttori propongono una gamma molto ampia di modelli, il cui peso può variare da un minimo di una tonnellata a diverse centinaia di tonnellate. Per segmentare l’offerta di escavatori presenti sul mercato, queste macchine possono essere suddivise in base al loro peso in ordine di marcia:

    Peso in ordine di marcia  Denominazione corrente  Uso previsto
    < 1 tonnellata < 2 204 lb Microescavatori Questo tipo di escavatore viene utilizzato per lavori piuttosto semplici, nel settore agricolo e dell’edilizia, perché può essere manovrato in spazi stretti e persino all’interno di un edificio.
    < 6 tonnellate < 13 227 lb Miniescavatori Il miniescavatore, o escavatore compatto, è da preferirsi per i lavori di scavo per fondazioni, di sterro per abitazioni individuali, di installazione di piscine nonché nelle operazioni di scavo di trincee per l’installazione di condotte.
    < 10 tonnellate < 22 046 lb Midi-escavatori I midi-escavatori, a volte, vengono catalogati dai fabbricanti stessi tra i miniescavatori. I midi-escavatori permettono di realizzare lavori di maggiore entità pur rimanendo macchine poco ingombranti.
    < 30 tonnellate < 66 138 lb Escavatori standard Questo tipo di escavatore, di dimensioni intermedie, è adatto alle operazioni di sterro e di demolizione che hanno luogo nei cantieri maggiori.
    < 100 tonnellate < 220 462 lb Escavatori di grandi dimensioni Questi escavatori trovano impiego principalmente nei lavori di sterro di grande entità e nel sollevamento di carichi molto pesanti.
    > 100 tonnellate > 220 462 lb Escavatori da miniera, Escavatori ad alta produttività Questi escavatori trovano impiego soprattutto nelle cave, per esempio per l’estrazione mineraria.

    Dal punto di vista delle dimensioni, gli escavatori si suddividono in:

    • Microescavatori
    • Miniescavatori
    • Midi-escavatori
    • Escavatori standard
    • Escavatori di grandi dimensioni
  • Che cos'è un escavatore ragno?

    Escavatore ragno gommato della marca Hishan
    Escavatore ragno gommato della marca Hishan

    L’escavatore ragno può essere gommato, ma la sua caratteristica principale è di essere dotato di stabilizzatori telescopici e/o articolati che gli permettono di lavorare in maniera stabile anche su superfici scoscese.

    Questi escavatori trovano impiego, per esempio, per lavori in quota in zone che presentano una forte pendenza oppure per operazioni forestali nelle zone montuose.

  • Tendenze

    Con l’apparizione, qualche anno fa, delle prima macchine a trazione ibrida, si è venuta a configurare una nuova tendenza per gli escavatori, che si è poi andata affermando nel corso del 2018 con l’apparizione di modelli alimentati a batteria ed elettrici al 100%.

    Contrariamente alle macchine dotate di motore a diesel, questi escavatori presentano un livello di rumorosità estremamente basso e si caratterizzano per un’assenza totale di emissioni inquinanti, ragione per cui sono particolarmente indicati per i cantieri urbani.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Guide correlate
No comment
Nessun commento possibile