The online industrial exhibition

Come scegliere un frantoio industriale

Il frantoio industriale, chiamato anche frantumatore o mulino, è una macchina che utilizza l’energia meccanica per rompere blocchi di pietra o di calcestruzzo o altri materiali da costruzione al fine di ottenere pezzi più piccoli di una granulometria predefinita. Questi apparecchi sono utilizzati soprattutto nell’industria mineraria per ridurre le dimensioni dei blocchi di roccia che contengono un minerale da estrarre. Le dimensioni dei blocchi che i frantoi possono trattare variano da modello a modello. Anche per questo motivo, al fine di raggiungere la granulometria desiderata, è talvolta necessario passare per diverse fasi di frantumazione.

A seconda della finezza del materiale a frantumazione avvenuta, i frantoi vengono suddivisi in primari e secondari (prodotti finiti grossolani) e terziari e quaternari (prodotti finiti a particelle fini).

Frantoi industriali: visualizza i prodotti

  • Frantoi: quale scegliere?

    Per scegliere un frantoio industriale adatto alle vostre esigenze, dovrete prendere in considerazione diversi parametri:

    • Il coefficiente di abrasività e durezza. Definire il materiale da frantumare e le sue caratteristiche, in particolare la sua abrasività e durezza. Inoltre è necessario valutarne la resistenza alla compressione, ossia la forza massima che il materiale può sopportare prima di rompersi.
    • Le dimensioni. Definire le dimensioni massime (lunghezza, larghezza e spessore) dei blocchi da inserire nella macchina
    • La pezzatura (o granulometria). Definire il risultato desiderato, ossia la pezzatura del materiale finale a frantumazione avvenuta
    • La capacità di trattamento (o portata). È necessario determinare la capacità di trattamento in relazione alle proprie esigenze. La capacità di trattamento è espressa in tonnellate/ora

     

    Dopo aver valutato tutti questi fattori, potrete spostare la vostra attenzione sull’aspetto prettamente tecnologico della macchina che desiderate acquistare.  Dal punto di vista tecnologico, i frantoi si suddividono in:

    • Frantoi a mascelle
    • Frantoi a cono
    • Frantoi a urto, o a martelli
  • Perché scegliere un frantumatore a mascelle?

    Frantumatore a mascelle della marca Shibang Industry & Technology Group
    Frantumatore a mascelle della marca Shibang Industry & Technology Group

    Il frantoio a mascelle è un frantoio primario. Come indicato dal loro nome, queste macchine si avvalgon di mascelle meccaniche  per frantumare rocce, come il granito, e altri materiali duri e abrasivi, come il calcestruzzo riciclato, solitamente per scopi industriali. Il dispositivo di frantumazione è costituito da una parete fissa e da una parte mobile (mascelle), tra le quali la roccia viene intrappolata e schiacciata. In queste macchine, il motore aziona una cinghia che trasmette il movimento ad un albero eccentrico, il quale, a sua volta, aziona per rotazione la parte mobile del frantumatore. Dopo essere stata spinta verso la mascella fissa, la parte mobile ritorna alla posizione originale per effetto di una molla. Il materiale parzialmente frantumato, in questo modo, scende gradualmente nel frantoio, e la sua granulometria decresce ad ogni passaggio. Il frantoio disgrega rocce di grandi dimensioni trasformandole in pietre molto più piccole che vengono utilizzate per la produzione di calcestruzzo  principalmente usato nell’edilizia e nei lavori stradali.

    Il frantoio a mascelle è una macchina affidabile, molto semplice sia in termini di funzionamento che di uso, e non richiede molta manutenzione. Proprio per questo è ad oggi il frantoio più usato al mondo. I frantoi a mascelle sono particolarmente adatti per ridurre i grandi blocchi in pezzi più piccoli affinché, in seguito, possano essere lavorati da altre macchine .

    Vantaggi :

    • Economico in termini di manutenzione perché ha poche parti in movimento.
    • Riduce la materia prima a una granulometria di circa 150 mm.

     

    Svantaggi:

    • Non adatto per ottenere materiale di piccole dimensioni (< 150 mm). Per raggiungere una granulometria di queste genere, il frantoio a mascelle dovrà essere usato insieme a frantoi di altro tipo.
    • Non adatto alla lavorazione di blocchi di argilla o alle rocce metallifere.
  • Perché scegliere un frantoio a cono?

    Frantumatore a cono della marca Metso
    Frantumatore a cono della marca Metso

    Nel frantoio a cono la roccia è frantumata tra un cono mobile, che si muove descrivendo un’orbita eccentrica, e la struttura fissa a forma di scodella che lo circonda. Il cono rotante è rivestito da un’apposita schermatura resistente all’usura. I blocchi di materiale da frantumare vengono introdotti nel frantoio, raggiungono il cono, vengono schiacciati una prima volta tra la parte superiore del cono in rotazione e la parete fissa e vengono ridotti in questo modo in pezzi più piccoli. Questi pezzi scendono lungo la parete del cono, vengono schiacciati nuovamente, e così di seguito fino ad essere abbastanza piccoli per passare attraverso un’apertura stretta che si trova sul fondo della camera di frantumazione. Un frantoio a cono può frantumare diversi tipi di rocce, da medie a dure. Il suo funzionamento è simile a quello del frantoio rotante, ma nel primo la pendenza nella camera di penetrazione è meno marcata.

    Sebbene sia noto per la sua capacità a frantumare minerali metalliferi, rocce abrasive e dure, il frantoio a cono è più adatto alla frantumazione secondaria. Questi modelli sono progettati per frantumare materiali predimensionati, generalmente di 100 mm, 150 mm o 200 mm, e fornisce prodotti finiti di piccole dimensioni.

    Vantaggi:

    • Robustezza
    • Alta produttività
    • Facilità di regolazione
    • Bassi costi operativi. Questo tipo di frantoio è dotato di un sistema di rilascio a molla che lo protegge dai sovraccarichi e permette al materiale non triturabile di passare attraverso la camera di frantumazione senza danneggiare la macchina.
    • Basso costo d’acquisto

    Svantaggi:

    • Frantumazione di pezzi predimensionati. I materiali introdotti nel frantoio, nella maggior parte dei casi, non devono superare i 200 mm.
    • Variabilità delle dimensioni del materiale frantumato. L’omogeneità delle dimensioni è un requisito essenziale in numerose applicazioni.
    • Come i frantoi a mascelle, anche quelli a cono non sono adatti alla lavorazione dell’argilla e delle rocce metallifere.
  • Perché scegliere un frantoio a urto?

    Frantumatore ad urto della marca Weir Minerals
    Frantumatore ad urto della marca Weir Minerals

    A seconda delle sue dimensioni e della tecnologia che sfrutta, il frantoio ad urto può trovare impiego per operazioni di frantumazione primaria, secondaria e terziaria. Questi modelli sono dotati di battenti, detti anche martelli, e schermi di proiezione. Nei frantoi ad urto le pietre vengono introdotte dall’alto e, una volta all’interno della macchina, vengono colpite dai martelli e proiettate verso gli schermi. L’urto che ne consegue fa sì che la pietra si rompa e rimbalzi verso i martelli. Il processo appena descritto viene poi ripetuto fino a quando il materiale non ha raggiunto la dimensione desiderata. I frantoi a urto sono la soluzione ideale per la lavorazione di materiali eterogenei: argilla, macerie contenenti barre di metallo o reti metalliche, ecc. Tuttavia, sebbene siano in grado di frantumare materiali duri, il loro uso è particolarmente indicato per la frantumazione di rocce di scarsa o media durezza. Il frantumatore a urto, detto anche frantoio a martelli, può essere orizzontale o verticale.

    Asse orizzontale: permette di ottenere un prodotto cubico uniforme. Il frantoio ad asse orizzontale può essere caricato in vari modi (trasportatore, altri frantoi, ecc.) e garantisce un’eccellente produttività, sia in termini di frantumazione primaria che secondaria.

    Vantaggi

    • Pezzatura più precisa (ad es. migliore cubicità della ghiaia).

     

    Svantaggi:

    • Costi operativi potenzialmente più elevati.
    • Difficoltà di frantumazione delle parti più piccole. (La capacità di frantumazione della macchina è proporzionale all’energia che il pietrisco accumula al momento dell’impatto con il martello. Questa energia, quindi, dipende non solo dalla velocità del martello, ma anche dalla massa della pietra.)
    • Usura del martello  (variabile a seconda del tipo di materiale frantumato).

     

    Asse verticalepermette di produrre sabbie di buona qualità. Questi frantoi triturano finemente la ghiaia e il risultato finale è una sabbia la cui consistenza e forma sono ottimali, e che risulta essere particolarmente indicata per la produzione di calcestruzzo. Questa macchina realizza il processo di frantumazione combinando energia di rotazione ed energia d’urto.

    Vantaggi:

    • Elevata capacità produttiva
    • Alto rapporto di rottura
    • Basso consumo energetico
    • Pezzatura uniforme del prodotto finale

     

    Svantaggi:

    • Produce esclusivamente pezzi molto fini
  • Quali sono gli altri criteri di scelta?

    Frantoio mobile della marca Kleemann
    Frantoio mobile della marca Kleemann

    I frantumatori fissi hanno il vantaggio di essere particolarmente robusti. Tuttavia, qualora vi sia l’esigenza di spostare la macchina, potreste optare per un frantoio mobile, ossia cingolato o gommato. I frantoi gommati, ad esempio, possono essere trasportati direttamente sul cantiere utilizzando un camion. Queste macchine sono generalmente autonome in quanto dotate di un motore proprio. I frantoi cingolati, dal canto loro, sono pensati per spostamenti frequenti, sono più compatti e pesano meno di quelli gommati

    I frantoi gommati e cingolati rientrano nella categoria dei frantoi mobili e sono in grado di realizzare gli stessi tipi di frantumazione dei modelli fissi. Per ragioni di autonomia, i modelli mobili sono dotati di una tramoggia, di un trasportatore che convoglia il materiale da frantumare verso il frantoio propriamente detto, nonché di un secondo trasportatore per l’evacuazione del prodotto finale.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Guide correlate
No comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *