The online industrial exhibition

Come scegliere una spazzatrice?

La spazzatrice è una macchina in grado di raccogliere grandi quantità di rifiuti solidi grazie alla meccanizzazione delle operazioni di pulizia.

Le spazzatrici trovano impiego nella pulizia del pavimento di fabbriche, magazzini, capannoni, strade, ecc. Sul mercato vengono proposte molti modelli diversi tra loro, che vanno da quelli interamente meccanici, ossia senza motore, destinati alla pulizia di superfici piccole, alle spazzatrici stradali con motore a combustione, che trovano impiego nelle operazioni di nettezza urbana.

Non bisogna peraltro confondere spazzatrici e lavasciuga pavimenti (che non rientrano in questa guida): le spazzatrici, infatti, raccolgono i rifiuti solidi mentre le lavasciuga pavimenti lavano il pavimento usando un detergente liquido.

Spazzatrici: consultare i prodotti

  • Perché scegliere una spazzatrice manuale?

    Spazzatrice manuale della marca FIMAP
    Spazzatrice manuale della marca FIMAP

    Le spazzatrici manuali non sono dotate di motore: in  esse, infatti, la spazzola rotativa è collegata meccanicamente alle ruote. Di conseguenza, quando un operatore spinge questo tipo di macchina il movimento delle ruote viene trasmesso alla spazzola.

    Le spazzatrici manuali sono le più economiche ma sono riservate a superfici di piccola metratura.

    Punti più importanti:

    • pulitura di superfici di piccole dimensioni
    • assenza di motore
    • azionamento a spinta (trasmissione di movimento ruota-spazzola)
  • Perché scegliere una spazzatrice uomo a terra?

    Spazzatrice uomo a terra della marca TENNANT
    Spazzatrice uomo a terra della marca TENNANT

    Le spazzatrici uomo a terra, chiamate anche spazzatrici con operatore a terra, possiedono un motore che garantisce la trazione della macchina nonché la rotazione delle spazzole. L’operatore, in questo caso, non spinge la macchina, bensì la guida facendo il minimo sforzo.

    La presenza di un motore permette di realizzare le operazioni di pulizia con grande efficienza. Le spazzatrici a motore, inoltre, sono generalmente di dimensioni maggiori rispetto ai modelli manuali e, poiché offrono una larghezza di lavoro maggiore e un contenitore rifiuti più capiente, sono particolarmente adatte alle superfici di media metratura (al di sotto dei 2.500 m²).

    I fabbricanti propongono anche spazzatrici uomo a terra con trazione ibrida (elettrica e a combustione).

    Punti più importanti:

    • pulitura di superfici di piccole dimensioni
    • guida tramite operatore a terra
    • trazione e spazzola motorizzate
    • alimentazione a batteria o, in esterni, tramite motore a combustione
  • Perché scegliere una spazzatrice uomo a bordo?

    Spazzatrice elettrica uomo a bordo della marca HAKO
    Spazzatrice elettrica uomo a bordo della marca HAKO

    Le spazzatrici uomo a bordo sono spazzatrici motorizzate in cui, come indica il loro nome, l’operatore siede a bordo della macchina e la guida grazie ad un volante o ad appositi comandi.

    Le maggiori dimensioni e la maggiore capacità di queste macchine rispetto alle spazzatrici uomo a terra e il minor affaticamento dell’operatore, che rimane seduto, fanno sì che queste macchine siano adatte alla pulizia di grandi superfici (fino a 8.000 m²).

    I fabbricanti propongono anche spazzatrici uomo a bordo con trazione ibrida (elettrica e a combustione).

    Punti più importanti:

    • pulitura di superfici di grandi dimensioni
    • guida con operatore a bordo in posizione seduta
    • trazione e spazzola motorizzate
    • alimentazione a batteria o, in esterni, tramite motore a combustione
  • Perché scegliere una spazzatrice stradale?

    Spazzatrice stradale della marca FIMAP
    Spazzatrice stradale della marca FIMAP

    Le spazzatrici stradali trovano impiego nelle operazioni di pulizia dei centri urbani e dei parcheggi, ossia per pulire superfici particolarmente estese. Come nel caso delle spazzatrici uomo a bordo, l’operatore guida la macchina in posizione seduta.

    Le spazzatrici stradali sono particolarmente efficaci e permettono di raccogliere rifiuti di ogni genere, siano essi leggeri, come la carta, o pesanti, come le bottiglie. Questa categoria di spazzatrici, inoltre, si distingue anche per una grande capienza del loro contenitore rifiuti. Questa loro caratteristica fa sì che non sia necessario accumulare temporaneamente i rifiuti da qualche parte per poi trasportarli altrove in un secondo momento.

    È opportuno notare che le spazzatrici stradali sono progettate in maniera tale da pulire gli spazi urbani senza danneggiarli.

    Punti più importanti:

    • pulizia stradale o di superfici molto estese
    • grande capacità del contenitore rifiuti
    • automotrice o montata su un veicolo
  • Spazzatrice aspirante o non aspirante? Quale scegliere?

    Le spazzatrici tradizionali, attraverso l’azione della spazzola rotativa, spingono i rifiuti verso l’apposito contenitore. Nelle spazzatrici aspiranti, invece, come indicato dal nome della macchina stessa, i rifiuti, dopo essere stati raccolti, vengono aspirati. Questa macchine, di conseguenza, sono più efficaci e la pulizia più accurata. La loro forza di aspirazione, inoltre, consente di raccogliere, oltre ai rifiuti solidi, anche quei rifiuti viscosi che non potrebbero essere raccolti tramite semplice spazzatura meccanica. Questi modelli, tuttavia, sono più costosi rispetto alle spazzatrici classiche.

    Punti più importanti:

    • spazzatrice standard: la spazzola spinge i rifiuti verso l’apposito contenitore
    • spazzatrice aspirante, o spazza-aspiratrice: la spazzola spinge i rifiuti che vengono poi aspirati
  • Spazzatrice elettrica o con motore a combustione? Quale scegliere?

    Le spazzatrici uomo a terra e uomo a bordo possono essere dotate di un motore elettrico alimentato tramite batteria oppure di un motore a combustione.

    I modelli elettrici, essendo alimentati da una batteria, hanno un’autonomia ridotta, che varierà per l’appunto a seconda della batteria. Questo limite dei modelli elettrici va tenuto in considerazione perché la spazzatrice dovrà essere in grado di pulire una determinata superficie con un solo ciclo di carica.

    I motori a combustione, invece, garantiscono maggiore autonomia ma poiché producono gas di scappamento trovano impiego esclusivamente nelle spazzatrici adibite ad operazioni di pulizia da reallizzarsi in esterni.

    Punti più importanti:

    • batteria: autonomia limitata, uso in interni
    • motore a combustione: autonomia “illimitata”, uso in esterni
  • Quale spazzatrice scegliere?

    Al momento di scegliere quale spazzatrice acquistare, sarà necessario per prima cosa tenere in considerazione il tipo di superficie da pulire e le sue caratteristiche specifiche. Inoltre, tra le caratteristiche tecniche dei loro prodotti, i fabbricanti menzionano sempre due parametri particolarmente importanti:

    • la larghezza di lavoro, che dipende generalmente dalle dimensioni della macchina e corrisponde alla larghezza che la macchina pulisce mentre avanza;
    • la resa oraria in metri quadri, che dipende dal rapporto tra larghezza di lavoro e rapidità di avanzamento e che corrisponde all’area che teoricamente la macchina può spazzare in un’ora. La resa oraria, insieme all’autonomia della macchina, permetterà a sua volta di determinare l’area che la spazzatrice è in grado di pulire con un solo ciclo di carica nonché il tempo necessario per realizzare l’operazione.

    All’acquisto di una spazzatrice, quindi, dovrete calcolare quali siano la resa oraria e la larghezza di lavoro più adatte alle vostre esigenze. Per quanto riguarda la larghezza di lavoro, inoltre, è indispensabile che teniate in considerazione anche l’organizzazione dello spazio (ingombri, larghezza dei corridoi, ecc.). Per semplificare la scelta dei loro clienti, alcuni fabbricanti indicano direttamente la metratura delle superfici per cui sono destinate le loro spazzatrici.

    Un altro parametro di cui tenere conto è il tipo di motore, che può essere elettrico o a combustione. L’uso di motori a combustione è riservato alle operazioni di pulizia in esterni per via delle loro emissioni nocive.

    I principali criteri di scelta per l’acquisto di una spazzatrice:

    • larghezza di lavoro
    • resa oraria teorica
    • autonomia
    • tipo di motore
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Guide correlate
No comment
Nessun commento possibile